darwinpunk - darwinpunk

darwinpunk di Olga Rickards & Gianfranco Biondi

RSS Feed

Alla ricerca di un nuovo nomignolo per il nostro parente Paranthropus boisei

Blog2 copia
Un altro radicato convincimento paleoantropologico è crollato il 2 maggio quando sull'edizione online della rivista Proceedings of the National Academy of Sciences è stato pubblicato lo studio condotto da Thure Cerling dell’Università dello Utah sul tipo di dieta del Paranthropus boisei. L’analisi degli isotopi stabili del carbonio a partire dallo smalto dei denti ha indicato chiaramente che questi nostri avi, vissuti in Africa orientale tra circa 2,3 e 1 milioni di anni fa e che si sono poi estinti senza lasciare discendenti, non si nutrivano come a lungo ritenuto di noci, radici e vegetali coriacei ma piuttosto di grandi quantità di erba e carici. Il P. boisei non era pertanto una macchina efficientissima per schiacciare i cibi duri che prediligeva, uno “schiaccianoci” come era stato soprannominato a causa delle enormi mascelle, dei potenti muscoli masticatori e dei premolari e molari piatti più sviluppati che in qualsiasi altro ominino, ma piuttosto un primate ruminante.

Infatti, l’indagine isotopica ha evidenziato che i 22 denti di parantropo esaminati mostravano la traccia della così detta via fotosintetica C4, utilizzata in ambiente tropicale dalle piante erbacee tipiche della savana che producono dalla fissazione dell’anidride carbonica composti a 4 atomi di carbonio, stessa traccia rinvenuta nei denti di altri paleo mammiferi che vivevano nella stessa area, quali zebre, ippopotami, facoceri e maiali. P. boisei aveva una dieta completamente diversa da quella di un qualsiasi primate vivente e verosimilmente anche da quella di tutti gli altri ominini.

Questi risultati, insieme con i dati pubblicati nel 2006 su una diversa specie di parantropo, il P. robustus, che viveva in Africa meridionale e che si nutriva sia di frutta che di noci e semi, non disdegnando forse anche qualche animale, evidenziano che il regime alimentare di questi nostri cugini era estremamente diverso da quanto si pensava. La sfida futura sarà quella di riuscire a collegare queste informazioni con la loro scomparsa dalla scena evolutiva, lasciando il nostro genere Homo dominatore incontrastato delle ultime fasi della nostra storia.

Commenti

paranthropus rumino boisei penso che sia appropriato
ottimo suggerimento.